Come si costruisce una miniera Ethereum con 6 GPU?

Se vuoi cimentarti nella costruzione di una miniera Ethereum (e di tutte le crittovalute che sono ottimizzate su GPU), e vuoi “strafare con l’installazione di ben SEI schede GPU”, sei arrivato sull’articolo giusto! Per mettere assieme tale “miniera” ti ci vorranno più o meno tre ore!

Che cos’è Ethereum Mining?

Il mining è il processo attraverso il quale si partecipa alla rete Ethereum con un computer con il quale si svolgono operazione ed algoritmi complessi al fine di mantenere la rete Ethereum attiva e sicura allo stesso tempo.

Ma perché dovrei costruire una miniera? Molto semplicemente perché partecipando alla rete, la rete stessa ricompensa i partecipanti distribuendo Ether (ETH). Quanto ETH verrà guadagnato/ri-distribuito? Quello non è dato sapersi, perché dipende dalla “difficoltà” dei calcoli che il computer deve effettuare che è a sua volta determinato dalla rete stessa.

Di fatto, a valutazioni odierne, una miniera Ethereum può essere ammortizzata in 6-8 mesi, dopo di che il tutto è puro profitto (ci tengo a precisare come la profittabilità del mining può variare giornalmente, e come risultano non si può prevedere con precisioni quando e se sarà mai un investimento profittevole!)

In ogni caso, se vuoi costruire una miniera, la guida sottostante ti spiegherà quali sono i componenti necessari e le configurazioni di base!

Elenco delle parti hardware per costruire un miniera Ethereum con 6 GPU

Di seguito sono elencati i componenti per assemblare la tua miniera Ethereum con 6 GPU.

1x Alimentatore (PSU – Power Supply Unit)- Alimentatore da 1000 Watt – Il punto chiave nella scelta di un alimentatore sta nell’efficienza, in quanto permetterà un risparmio elettrico sul lungo periodo. Ti consiglio di scegliere un alimentatore classificato “gold” o “platimum” rispetto ad un “silver” o “bronze”, perché’ in una miniera Ethereum, il computer è costantemente acceso, effettuando calcoli, e l’alimentatore è probabilmente la parte più soggetta a rotture/fusioni. Nel Mercato attuale, consiglio uno dei seguenti (in ordine di preferenza):

1x Scheda Madre / Processore (CPU – Central Prosessing Unit) – Qual è la migliore scheda madre per una miniera di Ethereum? Nella scelta di una scheda ciò che è importante è verificare che la scheda permetta di installare almeno 6 schede grafiche (GPU). Come processore, consiglierei il seguente:

La lista sottostante, invece, elenca la scelta di schede madri compatibili con il processore prescelto. Tali schede madri sono attualmente impiegate da aziende specializzate nel mining, risultando quindi ottime scelte in termine di durata ed efficienza:

6x schede grafiche (GPU – Graphics Processing Unit) – ho personalmente classificato le GPU come “prima scelta”, “seconda scelta” e “terza scelta” in funzione della disponibilità, disponibilità che è fortemente influenzata da un mercato globale.

  • Prima scelta: Nvidia GTX 1070 – L’efficiente Nvidia GTX 1070 può produrre un’alta frequenza di calcolo (hash rate) con un utilizzo “minimale” di corrente elettrica. È molto più efficiente della maggior parte delle schede AMD disponibili sul mercato!
    Esistono diverse configurazioni per la Nvidia GTX 1070 ed il mio modello preferito è Gigabyte GeForce GTX 1070 Windforce OC (modello # GV-N1070WF2OC-8GD). Se questo modello specifico non è disponibile, qualsiasi scheda Gigabyte o EVGA overcloccata con ventilatore doppio funziona alla grande.
  • Seconda scelta: Una seconda scelta molto simile ad Nvidia è l’ AMD Rx 580 e AMD Rx 570 . Il motivo principale per cui preferirei la GTX 1070 è il minor consumo di energia (100 w vs 135 w per GPU). Nel caso in cui prendi Rx 580, ti consiglio di prendere un alimentatore maggiorato da 1200 watt.
  • Terza scelta: nel caso in cui non ci sia disponibilità di Nvidia GTX 1070, AMD Rx580 ed AMD Rx 570, la scelta migliore è sicuramente Nvidia GTX 1060 6GB. Tale scheda può essere overcloccata per raggiungere performance simili a AMD Rx con un consumo energetico di soli 80 watt.

Tutti i componenti di tale guida sono perfettamente compatibili su entrambi i sistemi (Nvidia ed AMD), quindi non preoccuparti!

1x RAM (memoria di sistema)4 GB di RAM – Non hai bisogno di molta memoria di sistema per estrarre efficacemente Ethereum. 4GB sembra poco, ma più che sufficienti per il nostro impianto!

6x Cavi USB “riser”Cavi riser USB – tali cavi servono per collegare le 6 schede grafiche alla scheda madre consentendo uno spazio adeguato a dissipare l’elevato calore. Sarebbe assolutamente impossibile costruire una miniera con 6 schede GPU senza tale “stratagemma”.

1x Hard Drive (SSD) – Solid State Drive – per l’installazione del sistema operativo e del software di mining.

1x intelaiatura personalizzata: come avrete letto e/o capito, una miniera Ethereum, consuma parecchia energia trasformandola in parecchio calore! Invece di “inscatolare” tutto l’hardware, e fortemente consigliabile acquistare una intelaiatura appositamente costruita per miniere, dove tutte le schede sono di fatto “all’aria aperta” permettendo un migliore flusso d’aria.

1x Sistema operativo: anche se il software di mining e’ compatibile con diversi Sistemi Operativi, personalmente consiglio di installare Windows 10 , poiché offre il miglior supporto per i driver per tutte le componenti di una miniera GPU.

Chiaramente, per installazione e successivamanete effettuare operazione di manutenzione, occorre monitor, mouse e tastiera.

Assemblaggio dell’hardware

Di seguito sono elencati gli step per assemblare la tua miniera Ethereum con 6 GPU:

  1. Disimballla tutto.
  2. Assembla l’intelaiatura personalizzata come da istruzioni.
  3. Installa il processore e la RAM sulla scheda madre.
  4. Collega i 6 cavi “USB riser” alla scheda madre.
  5. Posiziona la scheda madre nell’intelaiatura e collega il connettore dell’alimentatore (PSU) della scheda madre (chiaramente lasciando la spina della corrente ancora scollegata).
  6. Collega il disco rigido SATA (hardisk).
  7. Collega tutte le schede grafiche (GPU) ai cavi “USB riser” e fissale sull’intelaiatura. Ricordati di lasciare spazio tra le schede GPU, per facilitare il flusso di aria.
  8. Collega tutti i cavi necessari all’alimentatore.
  9. Collega mouse, monitore e tastiera.
  10. Collega la connessione internet (via cavo di rete (rj45) o via WiFi (io uso un adattatore WiFi USB)).
  11. Controlla tutte le connessioni ancora una volta
  12. Accendi il computer ed installa il sistema operativo ed il software di mining (vedi sotto).
  13. Una volta acceso il computer, assicurati che le ventole siano completamente funzionanti.
  14. Avvia il software di mining, modifica le impostazioni delle schede in modo da ottimizzare le performance (hash rate).

Configurazione della scheda madre, di Windows e del software di mining

  1. Aggiorna il BIOS della scheda madre al più recente software utilizzando una chiavetta USB. Devi andare al sito del produttore della scheda madre e scaricarti i file BIOS più recenti
  2. Configura il BIOS della scheda madre con le seguenti modifiche:
    • Settings > Advanced > PCI subsystem Setting: PEG 0 e PEG 1 impostati su Gen1
    • Above 4G Decoding (cryptocurrency mining) deve essere impostato su Enabled
    • OS settings: disabilita Windows 7, abilitare Windows 10
    • Salva e riavvia
  3. Configura Sistema Operativo / Drivers / Software di Mining:
    1. Avvia Windows 10 attraverso una chiavetta USB riconfigurata per avvio.
    2. Alla scelta del sistema, installa Windows 10 Pro x64
    3. Installa i driver Nvidia (GPU)
    4. Installa MSI Afterburner e imposta il clock di memoria a 600 ed il power a 70. Questo ti darà 30Mh / s per GPU 1070
    5. Installa tutti i driver di sistema che non si sono autoinstallati (controlla il “device manager” di Windows 10)
    6. Rinomina il computer con un nome relativo al mining (qualcosa del tipo Mining001, Mining002, ecc.)
    7. Installa Claymore Dual Miner, modifica il file di configurazione con il tuo indirizzo Ethereum e il nome del minatore. E’ consigliabili inserire il Software di minig nella cartella di avvio automatico, in modo tale da avviare il mining all’avvio di Windows. Puoi trovare la cartella di avvio automatico in Windows 10 andando a: Start> Esegui e inserendo ‘shell: startup’.
    8. Disabilita l’aggiornamento automatico di Windows.
    9. Imposta il profilo di alimentazione su “sempre attivo” per evitare che il sistema vada in stand-by.
    10. Installa il tuo software di accesso remoto preferito, in modo da poter accedere alla miniera in qualsiasi momento
    11. Accendi “l’impianto di mining” e goditi il “ritorno di capitale”!

Complimenti! Hai appena costruito la tua miniera Ethereum a 6 GPU!

Nota bene: se l’attività “mineraria” non fa al caso tuo e sei solo interessato all’acquisto di qualche criptovaluta come parte del tuo portafoglio di investimenti, personalmente uso e raccomando Coinbase. Raccomanderei anche di tenere le monete al sicuro usando il portafoglio hardware Ledger Nano S. Questo portafoglio hardware supporta tutte le principali monete digitali includendo Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Dogecoin, Zcash, Dash, Stratis, Ripple, Bitcoin Cash, Ark, Expanse, ubiq, Pivx, Vertcoin e Viacoin e molte altre.

In ogni caso, ricordati che le monete digitali sono molto rischiose! Sii prudente nel modo in cui ripartisci il tuo capitale!

Se hai ancora qualche dubbio, non esitare a contattarci su uno dei nostri social media – Facebook, Twitter o Telegram!

Market Quotes by TradingView